Major Release: Pubblica su Profili e Pagine Google+ con PostPickr!

INDICE DEI CONTENUTI:

———

Quest’anno ci apprestiamo a festeggiare una Pasqua speciale. Abbiamo finalmente ricevuto un “regalo” atteso da tempo, un riconoscimento all’impegno e alla perseveranza profusa in questi anni.

Nella corona dei social integrati in PostPickr possiamo incastonare il gioiello mancante per antonomasia, magari non il più hot in assoluto, ma sicuramente il più richiesto dalla community dei nostri utilizzatori.

PostPickr integra Google+!

Con la settima release di questo 2018 tutti i nostri utenti, compresi gli iscritti al Piano Free, potranno finalmente pubblicare su Profili Personali e Pagine Google+!

Proprio nel momento in cui le speranze riposte nel nostro ultimo, pubblico appello, stavano lasciando il posto alla rassegnazione, si è aperto il tanto atteso canale di interlocuzione con Google.

E questa volta, i tempi di attivazione sono risultati inversamente proporzionali a quelli d’attesa: sono passate solo 72 ore dalla presa in carico all’accettazione finale, con accesso alla piattaforma API e relativa documentazione!

Nonostante le difficoltà e la lunghissima attesa, non possiamo che ringraziare pubblicamente Google, e soprattutto i tanti utenti di PostPickr che hanno sostenuto la nostra campagna: grazie, di cuore, siete stati determinanti!

Programmare e Pubblicare su Profili e Pagine G+

Ultima in ordine di arrivo, ma non certo di importanza, l’icona di Google+ si unisce ai social già presenti nella finestra di collegamento canali ai vostri Progetti:

 

Pubblicare su Profili e Pagine Google+: finestra di collegamento canali a PostPickr

 

Vi verrà chiesto di scegliere l’account Google che amministra i profili e le pagine che intendete collegare e successivamente di consentire a PostPickr la loro gestione.

Dopo aver concesso le autorizzazioni, potrete scegliere i canali da collegare tra quelli elencati ed amministrati dal vostro account:

 

Pubblicare su Profili e Pagine Google+: scelta del canale

 

A questo punto, siete già pronti per creare, pianificare e pubblicare i vostri contenuti anche su Google+, in combinazione con gli altri canali social elencati nel Post Editor:

 

Pubblicare su Profili e Pagine Google+: creazione dei contenuti

 

Al momento è possibile allegare link, singole immagini e video. Non è invece possibile, per limitazioni delle API di Google, pubblicare post multifoto, inserire tag o menzioni e personalizzare le anteprime dei link.

Pubblicare nelle Raccolte Google+ 

Una delle funzionalità maggiormente apprezzate dagli utenti di Google+ sono le Raccolte, che consentono di organizzare i contenuti pubblicati in base ad argomenti e interessi specifici. 

 

Raccolte Google+ in primo piano

 

Le raccolte possono essere condivise pubblicamente, in privato o con specifici gruppi di utenti. Gli utenti, a loro volta, possono seguire Raccolte specifiche e filtrare con maggior precisione i contenuti che appariranno nello stream Home. Potranno inoltre fare +1, commentare e ricondividere tutti i post aggiunti alla Raccolta.

Una funzionalità così utile ed interessante non poteva lasciarci indifferenti: il collegamento concettuale con le nostre Rubriche è forte ed evidente, e l’integrazione di questa funzionalità ci è parsa praticamente… inevitabile!  :-) 

Aprendo il menù delle Opzioni avanzate dei vostri canali G+ potrete scegliere se salvare il contenuto in una specifica Raccolta del vostro Profilo o della vostra Pagina (magari sincronizzata con la rispettiva Rubrica in PostPickr): 

 

Pubblicare su Profili e Pagine Google+: salvare in una Raccolta

 

Come nel caso delle fotogallery su LinkedIn, rivendichiamo con orgoglio l’esclusività di questa feature, che al momento ci risulta disponibile solo su PostPickr (o perlomeno, big player come Hootsuite, Buffer, Sprout Social, Agora Pulse e Sendible non la contemplano ancora).

Formattare i post di Google+ con il MarkDown

Sempre in tema di opzioni avanzate, è possibile sfruttare un’altra peculiarità offerta da Google+, ovvero la formattazione dei messaggi con la sintassi Markdown.

Funzionalità già nota agli utenti di PostPickr che gestiscono Canali Telegram, la formattazione Markdown vi consentirà di applicare al testo dei post alcuni stili tipografici, come il grassetto, il corsivo ed il barrato:

 

 

Come potete vedere, la sintassi è davvero semplice da applicare, ed una volta pubblicato, il post apparirà formattato come segue:

 

 

Ok, grandi, ma… esiste ancora Google+?!?

Se non appartenete alla (folta) schiera degli utenti che nel tempo hanno chiesto ed invocato l’integrazione di G+ in PostPickr, siamo certi che questa sia stata la prima domanda a balenarvi in mente.

Abbiamo cercato di rispondervi in questo articolo, frutto di una ricognizione sul campo e di una valutazione sullo stato dell’arte della piattaforma, per capire se valga la pena, nel 2018, investire tempo ed attenzione su Google+.

Fateci sapere la vostra!

The Next Big Thing

Lo sviluppo di PostPickr continuerà a tambur battente, e come promesso durante la campagna per l’Anniversario del Crowdfunding (a proposito, grazie e benvenuti ai tantissimi nuovi clienti!), sono in già dirittura d’arrivo altri importanti ed esclusivi update.

Nell’attesa, non dimenticate di seguire la nostra pagina G+, c’è un’apposita Raccolta per le nuove release:

 

Pubblicare su Profili e Pagine Google+: esempio di Raccolta

 

Buona Pasqua a tutti!

Maurizio, Antonello e Maria