Risoluzione dei Problemi

Soluzioni, consigli e scorciatoie per la risoluzione dei problemi più diffusi

Indice degli Argomenti

 

NAVIGAZIONE ED ACCESSIBILITA’

• Non riesco ad accedere o a visualizzare il sito www.postpickr.com

È possibile che tu stia accedendo da un computer che utilizza Windows XP come sistema operativo e Chrome come browser. Questa combinazione è al momento incompatibile con il nostro certificato di sicurezza SLL, necessario per la navigazione protetta attraverso il protocollo https. Prova ad utilizzare Mozilla Firefox come browser, se non è installato sul tuo computer puoi scaricarlo da qui.

 

GESTIONE ACCOUNT POSTPICKR

• Non trovo il link per poter rimuovere il mio account PostPickr e disiscrivermi dal servizio

Per rimuovere definitivamente il proprio account PostPickr e tutti i contenuti ad esso associati:

  • clicca sull’icona delle impostazioni di profilo in alto a destra nel Menù Principale e scegli la voce Profilo;
  • clicca sulla tab Account;
  • clicca sul pulsante Elimina Account.

 

GESTIONE PROGETTI E COLLEGAMENTO CANALI

• Quando cerco di collegare un canale ricevo l’avviso: “Questo canale è già stato collegato usando un altro account di PostPickr. Per maggiori informazioni visita la pagina risoluzione dei problemi o contatta il nostro supporto tecnico.”

PostPickr ha individuato il tentativo di collegare gli stessi canali social tramite diversi account PostPickr, azione che espone la piattaforma a possibili violazioni delle condizioni d’uso dei servizi di terze parti di cui si avvale (Facebook, Twitter, Linkedin, etc.). Se avete aperto più account PostPickr controllate che i canali interessati non siano già stati precedentemente utilizzati in uno o più di essi ed in caso positivo, rimuoveteli. Se ritenete che non sia questo il caso contattate l’assistenza tecnica scrivendo una email a [email protected]

 

• Non riesco a visualizzare e a collegare le mie Pagine ed i Gruppi Facebook che amministro

È possibile che sia sia verificato un problema durante la procedura di autorizzazione o che non siano state fornite tutte le autorizzazioni necessarie.

Se precedentemente collegata, rimuovi PostPickr dalle tue applicazioni Facebook (vai su: https://www.facebook.com/settings?tab=business_tools, individua l’icona di PostPickr e clicca sul simbolo “X” per rimuoverla):

rimozione-app-fb

Torna quindi su PostPickr, ricarica il browser e riesegui la procedura di collegamento delle pagine al progetto. Se presenti, ricollega le altre pagine già collegate al progetto da Panoramica > Canali Social nel progetto > Opzioni del canale > Riconnetti.

Clicca qui per vedere il video della procedura di rimozione dell’app PostPickr dalle Integrazioni Business di Facebook.

 

• Gli account LinkedIn collegati ai miei progetti si disconnettono periodicamente

A differenza di altri social network, Linkedin richiede che le autorizzazioni alle applicazioni di terze parti come PostPickr vadano rinnovate ogni 60 giorni. In questo caso, nella sezione Panoramica > Canali collegati al Progetto apparirà un pulsante con l’invito a ricollegare il canale.

riconnetti-linkedin

Clicca sul pulsante per essere guidato attraverso la procedura di riconnessione.

 

• Quando uso Bit.ly o Rebrandly per accorciare un link ricevo l’avviso “Errore di collegamento. Riprova.”

Probabilmente il tuo token di autorizzazione è scaduto o si è corrotto, e necessita di essere rinnovato. Per ricollegare correttamente il tuo account Bit.ly o Rebrandly segui attentamente questa procedura:

  • assicurati di NON essere loggato al servizio di shortening che intendi collegare a PostPickr;
  • esegui una pulizia preventiva della cache del tuo browser;
  • loggati a PostPickr, clicca su Organizza > Progetti e apri il Progetto interessato;
  • clicca sul servizio di shortnening attivo per disconnetterlo (il segno di spunta deve scomparire);
  • clicca sul pulsante rosso Conferma in basso per salvare le modifiche al Progetto;
  • autenticati al servizio di shortnening con l’account che intendi collegare a PostPickr;
  • se il servizio lo prevede, accedi alla sezione delle applicazioni collegate (come ad esempio per Google: https://myaccount.google.com/permissions) e rimuovi il collegamento con PostPickr;
  • torna in PostPickr, riapri il Progetto interessato e clicca sul pulsante del servizio di shortening per ricollegarlo;
  • inserisci le credenziali del tuo account e completa la fase di autorizzazione.

 

MESSAGGI DI ERRORE

• Ho ricevuto un avviso “Errore di Pubblicazione” ed il mio post non è stato pubblicato

Il tuo post può aver generato un errore API legato al social network di destinazione. In questi casi riceverai una notifica interna ed una mail di avviso, contente la descrizione dell’errore e/o un codice numerico di identificazione.

I post con errore vengono automaticamente archiviati, per cui sarà possibile ripubblicarli attraverso la funzione “Riusa”.

Per ulteriori informazioni, consulta la documentazione sugli errori API disponibile per ciascun social network:

 

[ Facebook ] Error: 190 Error validating access token

La sessione di collegamento con PostPickr è stata invalidata da Facebook per motivi di sicurezza o perchè è stata modificata la password del profilo personale che ha collegato la pagina a PostPickr.

Per risolvere, prova a rimuovere l’app PostPickr dalle “Integrazioni business” del profilo Facebook che amministra quel canale (https://www.facebook.com/settings?tab=business_tools). Torna quindi su PostPickr e da Panoramica > Canali Social nel progetto > Opzioni del canale, scegli la voce “Riconnetti”, ripetendo questa operazione per tutte le pagine Facebook collegate a PostPickr tramite quel profilo.

Clicca qui per vedere il video della procedura di rimozione dell’app PostPickr dalle Integrazioni Business di Facebook.

 

[ Facebook ] Error: 200 Permissions error

Probabilmente hai inserito nel campo “Condividi un link” un link ad un evento Facebook, azione che non è più possibile eseguire via API in seguito agli aggiornamenti della piattaforma comunicati da Facebook il 4 aprile 2018. Per aggirare il problema, carica l’immagine di copertina dell’evento come immagine allegata al post ed inserisci il link all’interno del messaggio di testo.

 

[ Instagram – pubblicazione diretta ] COD.: open_instagram 

Probabilmente si è verificato un problema di autenticazione con il tuo account Instagram. Per risolvere il problema ed impedire che altri post non vengano pubblicati, ricollega il canale Instagram attraverso l’estensione Chrome “PostPickr for Instagram”, seguendo passo passo questa procedura: 

  • chiudi tutte le schede del browser;
  • apri una nuova scheda e vai su www.instagram.com;
  • autenticati con le credenziali dell’account che vuoi collegare a PostPickr;
  • clicca sull’estensione di Chrome “Instagram per PostPickr” e connetti il canale al progetto desiderato come descritto in questo video, a partire dal sec. 00:25 > https://youtu.be/iSyQvargDRA?t=24

 

[ Google My Business ] Errore: 403 Creating/Updating a local post is not authorized for this location

È possibile che:

  • la sede su cui stai tentando di pubblicare non sia stata ancora verificata o resa pubblica. Accedi al tuo account My Business ( https://www.google.com/intl/it_it/business/ ) clicca sulla tab Informazioni ed assicurati che la sede risulti correttamente verificata e pubblicata su Google;
  • la sede su cui stai tentando di pubblicare appartiene alla categoria dei servizi di ospitalità o alloggio (hotel, bed&breakfast, resort, etc.). Attualmente la funzione Post non è compatibile con questo tipo di attività;
  • la sede su cui stai tentando di pubblicare appartiene ad una catena con più di 10 sedi attive su My Business. Al momento Google non consente la pubblicazione via API ad organizzazioni che hanno più di 10 sedi gestite collettivamente da uno stesso account.

 

• Ho ricevuto un messaggio da Instagram “Il tuo account è stato compromesso”

Alcuni utenti ci hanno segnalato di aver ricevuto un avviso simile a questo tentando di accedere al proprio account Instagram:

 

Avviso di Instagram "Il tuo account è stato compromesso"

 

Come recita il testo del messaggio, è possibile che quell’account sia collegato, o lo sia stato in passato, ad applicazioni il cui scopo è ottenere più “mi piace” e più follower attraverso procedure che violano le condizioni d’uso di Instagram.

Anche altre tipologie di app sono passibili di violazione, come quelle deputate al controllo degli “unfollow”, in quanto per poter funzionare chiedono all’utente di fornire la password dell’account.

Come ben sanno i nostri utilizzatori, PostPickr non appartiene a questa categoria di applicazioni, in quanto le funzionalità disponibili attengono esclusivamente alla pubblicazione di contenuti e all’analisi delle statistiche.

Inoltre, come abbiamo chiaramente spiegato nelle Condizioni d’uso della funzionalità di pubblicazione diretta, PostPickr non chiede, né ottiene o conserva in alcun modo la password degli account Instagram, proprio per tutelarne la sicurezza e non violare le linee guida della piattaforma.

Al momento il problema interessa solo una piccolissima percentuale di account gestiti con PostPickr. Stiamo indagando per capire perché questo avviso appaia anche su account che non hanno fatto mai ricorso al tipo di applicazioni citate, stando a quello che ci hanno riferito gli utenti.

Dalle nostre ricerche inoltre, emerge che l’avviso appare anche ad account che non hanno mai collegato applicazioni di qualsiasi tipo (compreso PostPickr), il che suggerisce la presenza di un bug dell’algoritmo di controllo automatico di Instagram.

Il problema potrebbe originarsi quando su uno stesso account vengono eseguiti login multipli da dispositivi diversi, soprattutto se contemporanei o ravvicinati nel tempo. Instagram potrebbe interpretare questi comportamenti come un segnale che la password sia stata condivisa con altre persone o servizi, attività non consentita dalle Condizioni d’uso:

L’utente non può tentare di acquistare, vendere o trasferire alcun aspetto del proprio account (compreso il proprio nome utente) o richiedere, raccogliere o usare credenziali di accesso o badge di altri utenti.

Non è escluso quindi che Instagram stia interpretando in modo errato le attività di PostPickr e che possa procedere ingiustificatamente al blocco temporaneo delle attività dell’account, come riportato nell’avviso.

Poiché abbiamo a cuore la vostra sicurezza prima di ogni altra cosa, dopo aver reimpostato la password come richiesto da Instagram, vi invitiamo in via precauzionale:

  • non riconnettere il canale a PostPickr e a sospendere tutte le attività di pubblicazione diretta fino a nostre nuove comunicazioni. (TIPS: in alternativa, potete utilizzare la modalità di pubblicazione con notifica);
  • ad aprire un ticket di assistenza dalla piattaforma (cliccando sull’icona con il simbolo “?” in basso a destra), segnalandoci l’account IG oggetto dell’avviso. In questo modo potremo tracciare il vostro caso e contattarvi direttamente per tutti gli aggiornamenti;
  • [ consigliato ] interrompete per almeno 48 ore le attività di following, like e commenti, che potrebbero essere interpretati come segnali sospetti da Instagram.

Continueremo a monitorare costantemente la situazione ed aggiorneremo questa voce man mano che avremo nuove informazioni utili alla comprensione e risoluzione del caso.

 

PROBLEMI DI PUBBLICAZIONE

• I post in pubblicazione diretta su Instagram vengono pubblicati senza testo/didascalia

È possibile che nel messaggio siano presenti più di 30 hashtag, limite massimo consentito da Instagram. Per risolvere, rimuovi gli hashtag in eccesso e prova a ripubblicare il post.

Ci sono statati segnalati casi in cui la problematica si verifica anche in presenza di meno 30 hashtag e solo su specifici account Instagram tra quelli gestiti dall’utente attraverso PostPickr. Stiamo svolgendo un’indagine tecnica per individuare le cause che originano questo problema, che in genere si risolve ricollegando il canale Instagram attraverso l’estensione Chrome “PostPickr for Instagram”, seguendo passo passo questa procedura: 

  • chiudi tutte le schede del browser;
  • apri una nuova scheda e vai su www.instagram.com;
  • autenticati con le credenziali dell’account che vuoi collegare a PostPickr;
  • clicca sull’estensione di Chrome “Instagram per PostPickr” e connetti il canale al progetto desiderato come descritto in questo video, a partire dal sec. 00:25 > https://youtu.be/iSyQvargDRA?t=24

Se il problema dovesse riproporsi nonostante la riconnessione del canale, prova a cambiare la password dell’account Instagram e ad eseguire nuovamente la connessione del canale a PostPickr con l’estensione Chrome. Per quanto forzata, questa è l’unica via per resettare completamente il collegamento tra l’account Instagram e PostPickr e ripristinare le condizioni iniziali di funzionamento.

 

• Una Rubrica programmata ha smesso improvvisamente di pubblicare, nonostante in essa siano presenti contenuti.

È possibile che:

  • La Rubrica abbia esaurito in precedenza i contenuti e sia andata automaticamente in Stop (in tal caso dovrebbe esserti arrivata una email contestualmente ad un Avviso nella tua dashboard). Anche se successivamente hai aggiunto nuovi contenuti, per far riprendere regolarmente le pubblicazioni è necessario aprire manualmente la finestra di programmazione e spostare il selettore Attiva su ON (colore celeste);

selettore-attiva

  • La Rubrica sia andata in Stop perchè è stata raggiunta la data finale di pubblicazione, se precedentemente impostata nel campo Pubblica dal giorno / al giorno. Se vuoi proseguire con le pubblicazioni, modifica la data di fine o imposta il selettore Sempre su ON (colore celeste);
  • La Rubrica sia stata messa involontariamente in Pausa. Per riprendere le pubblicazioni è necessario aprire manualmente la finestra di programmazione e spostare il selettore Attiva su ON (colore celeste).

 

• Le immagini allegate ai post pubblicati su LinkedIn non mantengono le proporzioni originali e vengono ridimensionate, mostrando a volte delle fascie grigie

È una limitazione dovuta alle API di LinkedIn che interessa i post pubblicati attraverso applicazioni esterne. Al momento la limitazione non è aggirabile, se non cercando di adattare l’immagine al formato 1200 x 627 pixel utilizzato dalle API di LinkedIn.

 

FONTI

• I feed RSS di blog o categorie WordPress inseriti in Fonti visualizzano solo un certo numero di articoli

Il numero di elementi visualizzati dal lettore di Postpickr dipende dalle impostazioni di lettura del feed sorgente. Se hai installato un plugin per la generazione di feed RSS ti consigliamo di controllare le opzioni disponibili per verificare la presenza della voce “numero di elementi visualizzati dal feed”, che potrai quindi impostare a piacimento.

Se invece utilizzi il feed standard di WordPress, troverai questa opzione in Impostazioni > Lettura:

impostazioni-feed-wordpress

 

• Non riesco ad importare il feed dei Post di una Pagina Facebook in Fonti

Per poter interrogare le pagine pubbliche ed utilizzare la funzione “Importa da Facebook” è necessario disporre di un token di autorizzazione. Assicuratevi di aver collegato un profilo personale Facebook in almeno uno dei Progetti creati in PostPickr.

 

APP MOBILE

• Non ricevo le notifiche delle pubblicazioni programmate su Instagram

Al fine di risparmiare la carica della batteria, alcune versioni del sistema operativo Android prevedono la possibilità di ottimizzare automaticamente le applicazioni, in particolare quelle che vengono usate meno frequentemente. 

La conseguenza è che le applicazioni ottimizzate potrebbero non inviare le notifiche, o non farlo correttamente.

Verifica che PostPickr non risulti tra le applicazioni attualmente ottimizzate dal tuo dispositivo. Il percorso per raggiungere le impostazioni può variare da dispositivo a dispositivo ed in base alla versione di Android installata, ma generalmente è presente nelle impostazioni avanzate relativamente alla voce Gestione Batteria > App Protette/Ottimizzate.

 

 

Se presente nell’elenco, clicca sull’app PostPickr e disabilita o proteggila dall’ottimizzazione e riavvia il dispositivo dopo la conferma per rendere attiva la nuova impostazione.

N.B.: se utilizzi uno Xiaomi, o più precisamente un dispositivo che monta MIUI (basato su Android), controlla di aver dato all’app PostPickr i permessi di avvio automatico (Sicurezza > Permessi > Avvio Automatico).

 

GESTIONE DEL TEAM

• Quando cerco di aggiungere un nuovo collaboratore al mio Team ricevo l’errore “L’email inserita appartiene ad un utente o collaboratore già esistente.”

Per vincoli tecnici non è possibile utilizzare la stessa email per accedere contemporaneamente a diversi account di PostPickr. In questi casi è necessario chiedere al collaboratore di fornire un’email diversa che non risulti ancora presente nel database di PostPickr.

Escamotage per gli utenti Gmail: Gli account Gmail dispongono di una funzionalità nascosta che permette di creare varianti del proprio indirizzo senza dover creare nuovi account. Basta semplicemente aggiungere il segno “+” dopo la prima parte dell’indirizzo, seguito da un numero di caratteri a piacere.

Ad esempio se l’email [email protected] risulta già esistente, inserite al suo posto nome+postpickr@gmail.com

PostPickr lo leggerà come un nuovo indirizzo a tutti gli effetti, mentre l’invito al membro verrà recapitato nella sua casella originaria [email protected] 

Ovviamente, per accedere a PostPickr come membro del team, l’utente dovrà utilizzare sempre la forma nome+postpickr@gmail.com